Asiago Hockey: battuto ancora il Gardena. Debutta il ‘nuovo’ Filippo Rigoni.

Asiago Hockey Gardena Filippo Rigoni

I Giallorossi conquistano i tre punti in palio nel match contro il Gardena dopo una partita combattuta ma sempre con l’ago della bilancia orientato verso i padroni di casa, che hanno prevalso sugli avversari con il risultato di 4 a 1, grazie anche alla doppietta realizzata da Stefano Giliati nel giorno del suo 34° compleanno.

Esordio del difensore Filippo Rigoni, omonimo e coetaneo dell’attaccante, e dopo solo undici secondi di gioco l’Asiago mette subito alla prova i riflessi del portiere gardenese, costretto più volte a difendere la gabbia nei primi minuti della partita. Al quarto minuto arriva la prima occasione per gli Stellati di giocare con l’uomo in più: i passaggi dei padroni di casa mettono sotto pressione gli avversari, Anthony Salinitri apre per Steven Iacobellis che toglie le ragnatele dall’angolino e infila la rete che sblocca il risultato. Il Gardena prova a reagire, ma sono ancora i Giallorossi a sfiorare il gol, al nono minuto con Marco Magnabosco che tenta un numero da funambolo in mezzo alla difesa ladina, e due minuti più tardi con un paio di occasioni ravvicinate sulla stecca di Stefano Giliati. Al 13° Anthony Salinitri entra in zona e scarta tutti arrivando a concludere di rovescio, ma il disco compie una parabola e termina la sua corsa sulla rete sopra alla porta. Un giro di lancette e arriva un’altra opportunità per l’Asiago di giocare con l’uomo in più: triangolazione perfetta tra Gregorio Gios, Marek Vankus e Stefano Giliati, che prende la mira e porta i suoi sul 2 a 0.
Stellati sempre a spingere in avanti, con i ladini costretti nuovamente al fallo quando mancano quasi due minuti al primo intervallo, ma stavolta il portiere del Gardena riesce ad evitare il peggio per i suoi nonostante qualche situazione veramente pericolosa.

Il secondo periodo inizia con la prima penalità ai danni dell’Asiago, ma la scatola difensiva dei padroni di casa regge bene, anche grazie agli ottimi interventi in porta di Gianluca Vallini. I Giallorossi riprendono in mano il gioco e tornano a martellare conclusioni verso la gabbia avversaria, ma al settimo minuto il Gardena accorcia le distanze con una rete veramente fortunosa, quasi un autogol dell’estremo stellato, che nel rimettersi in posizione devia il disco dentro alla porta. Poco dopo, breve scazzottata tra Gregorio Gios e un giocatore avversario che li costringe ad una lunga pausa in panca puniti (5′ al ladino e 5’+10′ all’asiaghese). All’undicesimo gli ospiti hanno l’occasione di pareggiare grazie ad un altro powerplay concesso dagli Stellati, ma l’estremo giallorosso alza il muro tra i pali evitando il peggio. Nei minuti seguenti i padroni di casa provano ad alzare il ritmo nel tentativo di allungare nuovamente sugli avversari, e ci riescono al 15° minuto, con Stefano Giliati bravo a trovare il pertugio nella mischia di giocatori davanti alla porta. Sul finale ancora Asiago a rischiare più volte la marcatura, ma al suono della sirena il risultato rimane sul 3 a 1 in favore dei Giallorossi.

Anche il terzo tempo comincia con una penalità, stavolta ai danni del Gardena, ma le numerose conclusioni degli Stellati non superano la linea di porta avversaria. Stessa sorte anche per i minuti seguenti, con i padroni di casa che controllano il gioco senza riuscire però a segnare. All’ottavo minuto Anthony Salinitri scarta tutta la difesa avversaria e sul momento del tiro viene vistosamente trattenuto da un avversario, che scampa la penalità nell’incredulità generale. Ancora forte pressione dell’Asiago nei minuti centrali dell’ultima frazione di gioco, con i giocatori che spingono in avanti nella speranza di trovare la quarta rete e mettere al sicuro il risultato.
Al 13° Michele Marchetti assesta una bella carica a Max Oberrauch, un monito per il giocatore ex-Brunico che all’andata aveva rischiato di infortunare gravemente Matteo Tessari con una pericolosa carica alla testa. Il Gardena, dopo un paio di ‘sprazzi hockeystici’, tira i remi in barca: vano il tentativo di togliere il portiere a due minuti dalla fine, con l’Asiago che ne approfitta per realizzare con Daniel Mantenuto il gol del definitivo 4 a 1 a poco meno di un minuto dalla sirena.

Asiago Hockey Gardena Stefano Giliati
Due gol e un assist per Stefano Giliati

Gli highlights della partita

La classifica della Alps Hockey League

Team GP W L OTW OTL GF GA GD PTS
1 HDD SIJ Acroni Jesenice 9 7 0 1 1 41 13 +28 24
2 Migross Supermercati Asiago Hockey 10 7 3 0 0 34 21 +13 21
3 EHC Lustenau 8 4 1 2 1 30 20 +10 17
4 Rittner Buam 7 4 1 2 0 31 14 +17 16
5 Red Bull Hockey Juniors 10 4 5 1 0 36 27 +9 14
6 EK Die Zeller Eisbären 8 4 2 0 2 28 30 -2 14
7 EC-KAC Future Team 10 4 5 0 1 22 23 -1 13
8 S.G. Cortina Hafro 8 4 4 0 0 21 16 +5 12
9 Wipptal Broncos Weihenstephan 6 4 2 0 0 21 17 +4 12
10 HC Meran/o Pircher 7 3 2 1 1 18 21 -3 12
11 EC Die Adler Stadtwerke Kitzbühel 7 2 1 1 3 19 20 -1 11
12 EC Bregenzerwald 4 2 2 0 0 13 14 -1 6
13 HC Gherdeina valgardena.it 8 2 6 0 0 17 34 -17 6
14 Steel Wings Linz 6 1 4 1 0 12 27 -15 5
15 SHC Fassa Falcons 7 1 6 0 0 21 30 -9 3
16 BEMER VEU Feldkirch 6 0 4 1 1 7 19 -12 3
17 Vienna Capitals Silver 7 1 6 0 0 14 39 -25 3

Credit: foto Serena Fantini