Inaugurata la nuova sede dell’alberghiero

Come già anticipato nella diretta disponibile nei canali di 7 Comuni Online, è stata inaugurata la nuova sede dell’indirizzo alberghiero dell’Istituto di Istruzione Superiore di Asiago Mario Rigoni Stern.

A presenziare alla cerimonia di questa mattina, Il presidente della Provincia di vicenza Francesco Rucco, Il sindaco Roberto Rigoni Stern, il Presidente dell’Unione Montana Bruno Oro, la dirigente scolastica dell’istituto Giovanna Deon e il provveditore agli studi di Vicenza Carlo Alberto Formaggio.

Il presidente della Regione Luca Zaia e il presidente del Consiglio Regionale Roberto Ciambetti assenti per impegni istituzionali, hanno comunque voluto essere presenti con un saluto e un augurio.

Il primo intervento nella cerimonia di inaugurazione  è stato quello del presidente della Provincia di Francesco Rucco, che dopo aver ringraziato l’avvocato Cristina Barbi consigliera delegata all’edilizia scolastica della provincia, i direttori scolastici, gli insegnanti, i tecnici e gli amministratori provinciali, ha posto l’accento sull’importanza di formare le nuove generazioni in modo tale da fornire un servizio ricettivo e ristorativo professionale e adeguato alla bellezza e all’importanza del settore turistico nei comuni dell’altopiano.

Successivamente, è intervenuto il primo cittadino di Asiago Roberto Rigoni Stern, che dopo aver ringraziato per la presenza gli studenti, il personale scolastico, gli insegnanti e il professor Barolo, ha sottolineato il fatto che quella di Asiago sia l’unica scuola d’Italia ad avere un piccolo albergo annesso all’istituto scolastico in cui i ragazzi potranno “intraprendere un’attività realmente pratica per toccare con mano quella che è la professione vera dell’attività alberghiera”. – tutto questo grazie anche alla Provincia che “ha dimostrato con i fatti di avere a cuore le nostre montagne”.

A seguire, il presidente dell’Unione Montana Bruno Oro ha ricordato l’importanza della ristrutturazione di quella che fu villa Zecchin per l’aumento della competitività di tutti i comuni dell’altopiano, con docenti e studenti che potranno così affrontare al meglio le nuove sfide del mondo di domani.

Il provveditore agli studi di Vicenza, Carlo Alberto Formaggio, ha esordito ringraziando i dirigenti scolastici, vecchi e nuovi, oltre all’ex provveditore agli studi Franco Venturella, e portando i saluti della dirigente regionale Carmela Palumbo. Il provveditore ha inoltre espresso la sua soddisfazione per essere “riusciti a nominare prima dell’inizio delle scuole quasi tutti i docenti”, auspicando una nuova ripartenza positiva dopo gli anni difficili che le istituzioni scolastiche hanno affrontato durante la pandemia da Covid19.

In seguito, la nuova dirigente scolastica IIS Asiago “Mario Rigoni Stern Giovanna Deon ha ringraziato tutti per aver accettato l’invito a partecipare alla giornata di festa, dedicandola agli studenti e alle studentesse, veri “protagonisti di questi spazi rinnovati”. Dopo aver ringraziato nuovamente il professor Barolo, il Geometra Luca Felen per il lavoro svolto in questi anni e il personale ATA, ha espresso la sua gratitudine per il club fotografico dell’altopiano dei 7 comuni che ha fornito le stampe utili all’abbellimento del plesso scolastico.

Dopo le dichiarazioni delle varie figure istituzionali, è stato dato ampio spazio alla parola ai due giovani studenti Giorgia e Isaia, portavoce di tutti i ragazzi dell’istituto. I due giovani, rivolgendosi alle autorità, alle istituzioni, ai dirigenti, ai professori e ai colleghi studenti hanno espresso la loro felicità e gratitudine: “siamo fieri di poter usufruire di questi spazi rinnovati, ripristinati, aggiornati su misura delle nostre esigenze didattiche, su misura delle innovazioni tecnologiche, su misura dei nostri sogni”.

Infine, il Parroco Don Roberto Bonomo ha impartito la benedizione di rito, con l’auspicio che “i docenti insegnino ad unire in laboriosa sintesi il sapere umano, le emozioni e la sapienza evangelica.”

A conclusione dell’evento, le figure istituzionali presenti hanno partecipato al taglio del nastro che ha sancito l’inaugurazione ufficiale dell’istituto, a cui è seguito un grande applauso collettivo e l’inizio delle visite alla struttura.

L’investimento

La Provincia di Vicenza, per la nuova sede dell’indirizzo alberghiero ha messo a disposizione 2,3 milioni di euro, di cui 2 milioni di euro (.2.010.000 per la precisione) per la ristrutturazione e l’ampliamento dell’ex villa Zecchin (1.256.588,45 euro provenienti da Fondi BEI Regionali) e 300mila euro per la sistemazione dell’ex casa Cantoniera.

L’Unione Montana, che ha messo a disposizione 300mila euro per l’acquisto degli arredi della cucina, luogo simbolo della scuola. Per un totale, quindi, di 2,6 milioni di euro.

Il Comune di Asiago, ha seguito i lavori sin dai primi giorni, facilitandone l’esecuzione.