Asiago Hockey: niente da fare anche contro i kazaki. Stasera prova di orgoglio con il Cracovia.

Asiago Hockey Continental Cup Saryarka Karaganda Alessandro Tessari

Dopo la seconda sconfitta per 4 reti a 2 subita ieri contro i kazaki del Saryarka Karaganda, l’Asiago Hockey rimane a zero punti in classifica e non resta che la sfida di stasera contro i padroni di casa del Cracovia, in programma alle ore 19:00, per ritrovare un po’ di fiducia e positività alla squadra di coach Petri Mattila.

Nell’altra partita del girone, proprio il Cracovia ha superato ai tiri di rigore gli slovacchi dell’HK Poprad con il risultato di 4 a 3, che ha assicurato con una gara di anticipo il passaggio matematico alla Finale della Continental Cup al club kazako.

Il resoconto del match

Nel primo tempo i Leoni vengono puniti nel risultato anche eccessivamente per quanto visto in campo. Il primo goal per i kazaki arriva all’8’con un tiro dalla blu che viene deviato da Fjodorvs, non lasciando scampo a Vallini. Due minuti più tardi arriva il raddoppio, grazie ad Anokhovskii che è il più lesto di tutti e riesce ad impadronirsi di un disco che vagava davanti alla porta Giallorossa e a spedirlo in porta.  A un minuto dal termine della prima frazione arriva però la vera doccia fredda per gli Stellati, ovvero la quarta rete per il Karaganda che arriva nel mentre di un powerplay e di un’ulteriore penalità differita, con il tiro di Zelenkov che finisce la sua corsa all’incrocio dei pali.

Nella frazione centrale la partita è molto combattuta anche se sono i giocatori del Karaganda ad avere per la maggior parte del tempo il disco sulle loro stecche. Dopo due minuti i Leoni possono giocare in powerplay, ma faticano ad impostare il gioco nel terzo d’attacco e, così, la superiorità numerica sfuma. Al 8’ si invertono le parti e sono i giocatori gialloneri a giocare in powerplay, ma gli uomini di Mattila fanno buona guardia e salvano la pelle. Negli ultimi minuti di gioco del periodo arrivano due minuti di penalità per Borisevich e l’Asiago sfrutta l’occasione con Stefano Marchetti, che da posizione defilata centra il casco del portiere prima che il disco caramboli in porta.

Nel terzo tempo i Giallorossi assaltano la porta di Seliverstov, provando in tutti i modi a rimettere in piedi il match. La frazione si apre con una penalità fischiata a Vankus dopo due minuti, ma gli Stellati reggono bene. Poco prima della metà tempo, Giliati colpisce a botta sicura e alza le braccia per esultare ma secondo gli arbitri si è trattato di un tiro sul palo. Al 12’ i giocatori kazaki ricevono due penalità ravvicinate e l’Asiago sfrutta splendidamente l’occasione con Ginnetti che spedisce il disco in fondo al sacco. I Leoni ora sono delle furie e attaccano a più non posso la porta giallonera, ma senza trovare il goal del pareggio. Al 18’, allora, sono i giocatori del Saryarka a colpire in contropiede con Anokhovskii, che appende il disco sotto la traversa e chiude il match.

Il programma delle ultime partite

Domenica 21
14:00 _ Saryarka Karaganda – HK Poprad
19:00 _ Asiago Hockey – Comarch Cracovia

Segui le partite del weekend

Tutti gli incontri saranno visibili in streaming a pagamento accedendo a questo Link
Radio cronaca su Radio Asiago FM 107.7
Aggiornamenti in diretta sui canali ufficiali dell’Asiago Hockey 1935

La classifica del Gruppo E

Asiago Hockey Continental Cup classifica Gruppo E day 2

L’intervista al vice allenatore Nicola Tessari

Credit: Asiago Hockey 1935, foto Comarch Cracovia