Notte di fuoco ad Asiago: incendio in centro, pompieri da mezza provincia

Il vicesindaco Sella: “Solo danni materiali”

Notte di fuoco per i pompieri che hanno lavorato per ore nell’intento di spegnere l’incendio divampato sul tetto di un edificio in via Brigata Liguria, nel centro di Asiago, il cui retro affaccia sulla vicina via Della Zuanna. Si tratta dello stabile che al piano terra ospita il negozio di ricambi e accessori per auto E.r.a., mentre ai piani superiori si trovano alcuni appartamenti.

Dopo l’allarme lanciato attorno alle 20, ad affiancare i Vigili del Fuoco del distaccamento di Asiago sono giunti in breve tempo anche i colleghi di Bassano, Schio e Thiene. Una decina i mezzi pesanti all’opera, tra i quali autoscale e autobotti provenienti dai vari distaccamenti, e una trentina di uomini a sfidare le fiamme.

Una faccenda che pare essersi presentata come seria fin da subito e che per fortuna  i vigili del fuoco di Asiago hanno potuto affrontare con immediatezza anche grazie alla presenza in loco dell’autoscala che ogni anno per brevi periodi viene data in prestito da Vicenza per fronteggiare alcune situazioni di emergenza. Un mezzo, l’autoscala, che se rimanesse sempre nelle disponibilità del distaccamento di Asiago risolverebbe molte e varie difficoltà, oltre a ridurre i tempi di intervento.

Ore 22:30

Dopo poco più di due ore di lavoro Lindo Panozzo, il capo distaccamento di Asiago alla guida delle operazioni, ha fatto sapere che “da un primo sopralluogo, il tetto è andato completamente distrutto e l’appartamento in mansarda è stato dichiarato inagibile. Sul retro, invece, solo il tetto ha subito gravi danni, mentre gli appartamenti non sono stati intaccati dal fuoco. Ora si cerca di lavorare per circoscrivere le fiamme ed evitare che si propaghino oltre”.

Non è ancora chiaro cosa abbia scatenato l’incendio, ma Panozzo ha confermato che non ci sono state vittime, in quanto gli appartamenti erano vuoti. L’abitazione danneggiata risulta infatti essere di proprietà di una famiglia di Vicenza e da fonti non ufficiali pare che da un paio di mesi nessuno l’avesse più visitata.

Ore 23:15

I Vigili del Fuoco nonostante l’eccezionale dispiegamento di uomini e mezzi non riescono a domare l’incendio, che imperterrito riprende a consumare il tetto ricoperto da tegole canadesi, l’abbaino e le travi. Nel frattempo, i pompieri cercano di evitare che le fiamme si estendano alle abitazioni confinanti tagliando il tetto e, di fatto, isolando il problema.

Il vicesindaco Sella: “Solo danni materiali”

Anche il vicesindaco di Asiago, Franco Sella, ha raggiunto molto presto il luogo dell’incendio per monitorare la situazione ed ha commentato così l’accaduto: “La situazione è molto critica, i Vigili del Fuoco stanno facendo il possibile. Fortunatamente i danni sono solo materiali ed essendo stati vuoti gli appartamenti non ci sono feriti. Non sappiamo se sia questo il caso, ma ricordo l’importanza fondamentale di far eseguire la pulizia dei camini almeno una volta all’anno per evitare inconvenienti spiacevoli di questo tipo. Ringrazio i Vigili del Fuoco per il grande lavoro che stanno svolgendo”.

Le foto dell’incendio

Il video integrale della nostra diretta