Stoccareddo, stop alla pentaclasse: i genitori pensano al futuro dei figli

Istituto comprensivo Gallio

La pentaclasse della scuola primaria di Stoccareddo non rientra più tra le opzioni da considerare per i genitori dei bambini delle frazioni di Stoccareddo e Sasso. A comunicarlo è stata la preside Mancuso che nei primi giorni di dicembre dello scorso anno ha convocato il Sindaco di Gallio, Emanuele Munari, per trasmettergli le nuove esigenze delle famiglie.

L’amministrazione comunale ha quindi individuato nell’istituto comprensivo di Gallio la soluzione: “Non potevamo non rispettare la scelta della totalità dei genitori – ha spiegato Munari – Abbiamo allora offerto alle famiglie un servizio di scuolabus riservato ai bambini di Stoccareddo che decideranno di frequentare la scuola di Gallio, ognuno nella rispettiva classe in base all’età. D’altra parte, i genitori di Stoccareddo rinunciano ad una grande comodità, quella di mandare i figli a scuola a pochi passi da casa, per pensare alla loro formazione e al loro futuro.

La scuola di Stoccareddo resterà comunque a disposizione, nella speranza che in un prossimo futuro la situazione cambi e la si possa tornare a frequentare: “Vogliamo considerarla una chiusura temporanea, sperando che i numeri tra qualche anno cambino e i bambini tornino ad andare a scuola nella loro piccola frazione”, ha detto il Sindaco di Gallio.

Con la chiusura del plesso scolastico di via Asilo, si profila un cambiamento anche per i bambini della frazione Sasso di Asiago, che dovranno ora trovare un’alternativa. “I genitori dei bambini di Sasso hanno già espresso l’approvazione per la soluzione che abbiamo proposto relativa all’iscrizione a Gallio e quindi naturalmente abbiamo esteso anche a loro l’offerta del servizio scuolabus”, spiega Emanuele Munari.

Si tratta in totale, tra Stoccareddo e Sasso, di un numero ristretto di bambini, più o meno una quindicina, che ora potranno frequentare l’istituto comprensivo di Gallio o scegliere un’altra scuola. Nei prossimi giorni infatti, lunedì prossimo per la precisione, è previsto un incontro tra le famiglie e il Sindaco di Asiago, Roberto Rigoni Stern, per discutere della situazione e di eventuali soluzioni da mettere in atto.