Progetto Toponomastica: saranno i Comuni ad aggiornare la banca dati della Regione Veneto

Regione Veneto Progetto Toponomastica

La Regione Veneto ha messo a disposizione la registrazione video del webinar che illustra le caratteristiche e le modalità d’uso del Geoportale specifico dove i Comuni possono procedere direttamente all’editing del database topografico all’interno dell’Infrastruttura Dati Territoriali, nell’ambito del Progetto Toponomastica avviato nel novembre del 2014 dalla Giunta Regionale per la creazione della banca dati regionale.

Il suddetto progetto viene congiuntamente realizzato dall’Istituto Geografico Militare e dalla Regione per integrare i propri archivi toponomastici rendendoli uniformi e condivisi secondo i principi sanciti dal ‘Codice dell’Amministrazione Digitale’ e dalla Direttiva 2007/2/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 14 marzo 2007.

La Regione, attraverso il costante e continuo aggiornamento dei dati territoriali e dei prodotti cartografici (Carta Tecnica Regionale, DB Topografico, carte tematiche, monografie dei vertici trigonometrici e capisaldi di livellazione, modelli digitali del terreno, foto aeree e ortofoto), fornisce strumenti idonei per l’accurata ed esaustiva conoscenza e documentazione del territorio.

Rispondendo ai requisiti di accessibilità, fruibilità e interoperabilità dei dati e delle informazioni, conformemente alle disposizioni statali (Codice dell’Amministrazione Digitale) e comunitarie (Direttiva europea INSPIRE), la Regione assicura lo sviluppo del Sistema Informativo Territoriale che, recentemente implementato dall’Infrastruttura Dati Territoriali (IDT-RV), costituisce supporto all’attività dell’Osservatorio pianificazione, quale struttura deputata alla raccolta, gestione e diffusione dei dati territoriali per la valutazione degli effetti degli strumenti urbanistici sul territorio, nonché all’aggiornamento delle informazioni tematiche del Quadro Conoscitivo per la redazione degli strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica ai sensi della Legge regionale n. 11 del 2004.

L’Osservatorio, in collaborazione con gli enti locali, raccoglie, gestisce ed elabora le informazioni e i dati forniti dal sistema informativo, organizzati in matrici, secondo logiche condivise, che rappresentano appunto il Quadro Conoscitivo del territorio regionale, al fine di disporre di elementi conoscitivi raffrontabili per le azioni di programmazione ai diversi livelli di pianificazione. Provvede, inoltre, al monitoraggio dello stato del consumo di suolo, nei suoi diversi aspetti quantitativi e qualitativi, al fine di acquisire i dati necessari per l’attuazione delle misure e delle disposizioni regionali finalizzate a contenere il consumo di suolo e a promuovere i processi di rigenerazione urbana sostenibile.

Webinar sulla toponomastica

Credit: Regione Veneto