Prorogato al 15 giugno il bando “Protezione e valorizzazione dell’architettura e del paesaggio rurale”

È stato prorogato al 15 giugno il bando per l’utilizzo dei fondi per l’attuazione dell’Investimento 2.2 del PNRR, “Protezione e valorizzazione dell’architettura e del paesaggio rurale”: consentirà di finanziare almeno 290 interventi di recupero di insediamenti agricoli, fabbricati, manufatti storici, elementi tipici dell’architettura e del paesaggio rurale, sia pubblici che privati, presenti nel territorio della Regione situati al di fuori dei centri abitati. Il valore complessivo è di 43 milioni di euro.

Si ricorda che per accedere al finanziamento gli immobili devono appartenere alle tipologie dì architettura rurale, essere stati costruiti da almeno 70 anni ed essere censiti nelle banche dati regionali e comunali dì pianificazione territoriale e urbanistica, o soggetti a vincolo culturale.

Questa occasione di finanziamento consente di restituire il giusto valore e la giusta dignità ad un grande patrimonio culturale della nostra regione, come ville venete, casoni, corti e strutture agricole sono edifici che fanno parte del nostro paesaggio, della nostra cultura e della nostra identità – interviene l’assessore regionale alla Cultura –  Con 43 milioni di euro derivanti dai fondi del PNRR si presenta l’occasione per una corretta conservazione e valorizzazione di questi beni e con essi del territorio che troverà un ulteriore leva di promozione e attrazione per quel turismo che è la prima voce della nostra economia”.


L’articolo di aprile con il testo del Bando

Regione Veneto: pubblicato il bando per rigenerare, proteggere e valorizzare il patrimonio rurale


Il bando è consultabile sul sito della Regione Veneto a questo link

C. stampa