Siccità, cessa lo stato di pericolosità per gli incendi

Con la metà di agosto è arrivato anche il maltempo, che ha regalato a tutto il nord Italia generose precipitazioni, talvolta provocando anche danni. L’Altopiano, flagellato da continui principi di roghi nei boschi, necessitava di un po’ di tregua dalla siccità.

Grazie al recente mutamento delle condizioni climatiche, la Regione del Veneto ha quindi dichiarato questa mattina la cessazione dello stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi, revocando di fatto la relativa nota del 26 giugno scorso.

Cessa quindi l’emergenza nei comuni delle province di Belluno, Vicenza, parte di Treviso e parte di Verona. Permane invece al momento nelle province di Padova, Rovigo, Venezia, parte di Treviso (area di base pianura interna e boschi ripali) e parte di Verona (area di base del Baldo e area di base non montana provincia di Verona).

L’elenco dei Comuni dove è cessata l’emergenza