Gallio nel cuore del comico Leonardo Manera: “Una bella cittadina, visitatela”

foto di Gallio di Denis Lunardi

Lo scorso agosto il celebre Leonardo Manera aveva tenuto uno spettacolo del suo tour di teatro comico e cabaret, intitolato Homo Modernus, presso l’auditorium di Gallio, riscuotendo naturalmente un ottimo successo. Ieri, nel corso della diretta dell’ultima puntata di Uno, nessuno, 100Milan, il programma radiofonico che conduce assieme ad Alessandro Milan su Radio 24, la radio del gruppo editoriale de Il Sole 24 Ore, Manera ha improvvisamente voluto esprimere apertamente il proprio apprezzamento nei confronti del comune altopianese, farcendo i complimenti con il suo solito piglio comico e un aneddoto simpatico, tipicamente italiano.

“Volevo fare una campagna a favore della cittadina di Gallio, dove ho fatto uno spettacolo quest’estate – esordisce Manera – Perché tutti conoscono Asiago, che è molto più nota, ma Gallio, che è a cinque chilometri è molto bella, ma meno conosciuta. Quindi invito tutti i villeggianti che vanno ad Asiago a lasciar perdere Asiago e ad andare a Gallio.”

“Avrai scatenato la rivolta dei campanili fra Asiago e Gallio!”, incalza Milan.

Allora Manera racconta: “A Gallio c’è un bel parco dove io, mio figlio e un altro signore italiano abbiamo giocato a calcio contro tre francesi. Il francese aveva due figli molto piccoli, avranno avuto 4 o 5 anni, invece dall’altra parte c’eravamo io, mio figlio che ha 13 anni e un altro adulto. Io ho usato anche la mia maggiore forza per andare a prendere la palla! Ho segnato parecchi gol e ogni volta esultavamo con grande soddisfazione. Tutto questo è successo a Gallio”, scherza Manera, riferendosi alla classica rivalità calcistica tra italiani e francesi.

“E ad Asiago?”, insiste Milan. “Ad Asiago niente – conclude risoluto Leonardo Manera – siamo passati ma era difficile, perché c’era tanta gente a Gallio. Quindi si può tralasciare per un po’ Asiago e andare a giocare contro dei francesi a Gallio!”

La puntata di Uno, nessuno, 100Milan in cui Manera parla di Gallio (dal min. 01.19.30)