Asiago Vipers: il derby di inizio stagione va ai diavoli Vicenza

foto Vanessa Zenobini
Sbancare il pattinodromo berico per gli Asiago Vipers non era certo impresa semplicissima al debutto in campionato. Ma semplicissima non è stata neppure la vittoria, peraltro meritata, dei Diavoli Vicenza, costruiti per puntare a scudetto e coppe, che alla fine hanno spremuto per tutti i 40’ di gioco i loro pezzi pregiati senza pescare per nulla nelle rotazioni della (seppur lunga) panca di ALe Corso.
.
Coach Luca Rigoni può comunque guardare al futuro con fiducia vista la prova di carattere dei suoi ragazzi, inclusi quelli più giovani Sobberi (2004), Rossetto (2005) e Vellar (2006) schierati con regolarità e pure due volte a segno.
E proprio uno di loro, Rossetto jr., ad approfitta di un disco perso da Pace per firmare il vantaggio dopo un avvio di marca biancorossa. Per lui si tratta del primo gol in Serie A.
Vicenza riprende a macinare gioco: Facchinetti (ottima prova) para, ma non trattiene il tiro di Hodge; il palo lo salva. Il difensore americano ci riprova poco dopo e stavolta fa centro. La pressione dei padroni di casa è costante, Pace manca per due volte il sorpasso e così, al primo cambio della partita, Vellar beffa tutti. Hodge “mastica” il disco, Pertile lo recupera e innesca il numero 10 arancionero che arriva a tu per tu con Frigo superandolo con freddezza quasi “da veterano”. Passano 59” e addirittura c’è l’allungo: la respinta del portiere berico sul tiro di Lievore è preda di capitan Marco Frigo che insacca. Per il n.13 arancionero gioia particolare, visto che era al rientro dopo il brutto infortunio patito proprio contro Vicenza nella semifinale playoff della scorsa stagione.
.
foto Vanessa Zenobini
I Diavoli però continuano a spingere, Facchinetti ci mette ancora un paio di pezze, ma si deve arrendere a Pace che in 16” annulla il doppio svantaggio.
Nel secondo tempo non cambia il canovaccio del derby. L’equilibrio, grazie al “Facco”, regge fino all’errore in fase di disimpegno della prima linea che spalanca la strada a Vendrame, tocco per Pace che non sbaglia. I ragazzi non mollano e lottano su ogni disco. Il primo power-play della serata non viene però sfruttato, complice una manovra lenta e prevedibile. Il palo (su Hodge) e Facchinetti (su Dal Sasso e Sigmund) tengono aperta la gara. Nel finale coach Rigoni chiama time out per organizzare il possibile assalto, ma il proposito viene “cancellato” dal duetto Vendrame-Delfino, con il neo-capitano biancorosso a chiudere di fatto l’incontro. E sempre il numero 9, subito dopo, si fa largo centralmente e firma anche il definitivo 6-3.
Nessun punto, ma più di qualche segnale positivo sì. E per ora va bene così.
.
foto Vanessa Zenobini

Il tabellino della gara

DIAVOLI VICENZA-ASIAGO VIPERS 6-3 (PT 3-3)
Primo tempo: 4’50” Rossetto A. (A), 7’40” Hodge (V), 13’17” Vellar (A), 14’16” Frigo Ma. (A), 18’25” Pace (V), 18’41” Pace (V).
Secondo tempo: 4’32” Pace (V), 17’25” Delfino (V), 17’49” Delfino (V).
.

Il video integrale della partita

Credit testi: Asiago Vipers