L’Asiago Hockey perde anche in Ungheria e finisce in fondo alla classifica della ICE

Niente da fare per l’Asiago Hockey che esce sconfitto anche dalla sfida ungherese giocata a Székesfehérvár, con i padroni di casa del Fehérvár che si sono imposti per 5 reti a 2 sugli Stellati.

La squadra del presidente Mantovani rimane così a bocca asciutta e senza punti per la quarta partita consecutiva, finendo così a far da fanalino di coda alla classifica della ICE Hockey League.

Il prossimo impegno per la squadra di coach Tom Barrasso sarà tra i muri di casa del Pala Hodegart il prossimo venerdì 7 ottobre contro gli squali di Innsbruck.

L’intervista a Michele Marchetti


Il resoconto dell’Asiago

Nei primi secondi della partita i Giallorossi si rendono pericolosi con Saracino che recupera un disco e lo serve a Misley, che però non inquadra la porta. Con l’andare dei minuti i padroni di casa si fanno sempre più pressanti, così al 9’ arriva la rete del vantaggio con Fournier, che da posizione centrale buca tra i gambali Fazio. Tre minuti più tardi e arriva il raddoppio dei padroni di casa con O’Brien, che spedisce il disco sotto la traversa per il 2-0. Salinitri al 14’ guadagna un powerplay inducendo al fallo Nilsson. Gli Stellati producono molto e mettono paura ai padroni di casa ma non riescono a mettere il disco alle spalle di Roy. Al 17’ ottima azione magiara con un tiro al volo dalla destra di Erdely, ma Fazio respinge alla grande. Sul finale Asiago nuovamente pericoloso con Salinitri e Finoro, il cui tiro viene murato dalla difesa di casa.

Nella seconda frazione i Giallorossi impensieriscono subito Roy con Misley e Saracino. Al 8’ i padroni di casa passano di nuovo con Milan Horvath che dalla blu spedisce il disco in mezzo al traffico e alle spalle di Fazio. Gli uomini di Barrasso tornano ad essere pericolosi con la prima linea, ma Roy è bravo a chiudere su tutti i tentativi Stellati. L’Asiago riesce a sfondare al 14’: Salinitri se ne va in contropiede ma viene fermato davanti alla porta, McShane tocca il disco al centro per Finoro che insacca il 3-1. L’Asiago sembra essere tornato in partita ma due penalità ravvicinate a Marchetti e Stevan compromettono tutto e gli ospiti riescono ad allungare nuovamente con Petan.

Nel terzo tempo l’Asiago dopo sei minuti di gioco può giocare in 5 vs 3 e trova il goal del 4-2 con McShane che fredda Roy dopo un gran passaggio di Gazzola. I Giallorossi hanno poi altri tre minuti e mezzo di powerplay ma sprecano malamente l’occasione, non risultando mai veramente pericolosi dalle parti del portiere di casa. I Leoni si fanno vedere in avanti con una buona costanza nei minuti rimanenti ma senza mai andare a segno. Si arriva agli ultimi minuti di gioco, Barrasso prova la disperata mossa del togliere il portiere, ma il Fehérvár si difende bene e chiude il match con una rete a porta vuota di Vertes.


Gli highlights della partita

momenti salienti del match giocato ieri si possono rivedere sul sito della ICE Hockey League a questo Link


La classifica

Team GP W L OTW OTL GF GA GD PTS
1 EC Red Bull Salzburg 5 5 0 0 0 17 5 +12 15
2 HCB Südtirol Alperia 4 4 0 0 0 14 3 +11 12
3 HC TIWAG Innsbruck – Die Haie 4 3 1 0 0 17 9 +8 9
4 Hydro Fehervar AV 19 5 3 2 0 0 17 12 +5 9
5 EC-KAC 5 2 2 1 0 14 11 +3 8
6 Steinbach Black Wings Linz 5 2 2 1 0 11 11 +0 8
7 EC iDM Wärmepumpen VSV 4 2 2 0 0 16 14 +2 6
8 HK SZ Olimpija 4 2 2 0 0 9 12 -3 6
9 Moser Medical Graz99ers 5 1 3 0 1 9 15 -6 4
10 BEMER Pioneers Vorarlberg 6 1 4 0 1 12 22 -10 4
11 spusu Vienna Capitals 4 1 3 0 0 5 10 -5 3
12 HC Pustertal Wölfe 4 1 3 0 0 7 14 -7 3
13 Migross Supermercati Asiago Hockey 5 1 4 0 0 12 22 -10 3

Credit: foto Serena Fantini

Due giornate gratuite al Pala Hodegart di Asiago per provare hockey e artistico