Cristian Moroni e il ricordo del suo passaggio in altopiano durante il suo viaggio d’Italia a cavallo

Cristian Moroni, 40enne di Roccasecca (LT) è noto anche come “l’uomo che gira l’Italia a cavallo”.

Cristian ha deciso di lasciare la sua vita comune a Roma per girare l’Italia in sella a Furia, il suo cavallo. Furia ha una storia di maltrattamenti alle spalle. Moroni è però riuscito a salvarlo, facendolo diventare il suo nuovo compagno di vita

Cristian ha spiegato di aver intrapreso questa avventura perché stanco della quotidianità, della vita di tutti i giorni. Il 40enne ha dunque deciso di percorrere a cavallo il perimetro dell’Italia, percorrendo inizialmente la costa tirrenica, per poi continuare con varie tappe nel resto del Paese.

In questi giorni sul suo profilo facebook è apparso un post contenente un video inerente al suo passaggio in altopiano, tenutosi a fine novembre del 2021. Moroni era stato infatti accolto con fermento dalla popolazione eneghese davanti alla sede della pro loco di Enego. Tra la folla anche il parroco, Don Federico Meneghel che ha indetto una benedizione. A testimonianza di questo momento, il presidente della Pro Loco eneghese, Marco Frison, ha donato al cavallaro un alberello ricavato dai tronchi degli abeti caduti durante il ciclone Vaia.

Tra le righe del post si legge – “voglio ringraziare il nostro amico Roberto Bertoldi di Lavarone che ci accolse nel suo maneggio privato, gli amici della Malga Basson di sotto di Vezzena, il nostro amico Andrea Forte di Asiago insieme alla sua meravigliosa famiglia, la nostra amica Silvia Todesco, la Pro Loco di Enego che ci accolse calorosamente alle porte del paese con la benedizione di Don Federico, gli amici del B&B il Nido del Pettirosso e la nostra amica Loredana Zampiero di Arten, non vi dimenticherò mai”.


Il video della tappa altopianese del viaggio di Moroni e Furia

Le foto del passaggio a Enego


Giro d’Italia a cavallo, tappa ad Enego per Cristian Moroni e Furia