La campagna di comunicazione della Rete delle Biblioteche Vicentine approda al Cinema Lux e al Cineghel

Collaborazione con 19 cinema di Vicenza e provincia

Le biblioteche entrano nei cinema grazie ad una collaborazione tra la Rete delle Biblioteche Vicentine e 19 cinema della provincia di Vicenza che trasmetteranno gli spot della campagna “Un mo(n)do nuovo di vivere le tue passioni”.

La collaborazione tra luoghi ed enti che si occupano di cultura non è nuova per il nostro territorio -afferma il vicepresidente della Provincia di Vicenza con delega alla cultura Marco Guzzonato- e non potrebbe essere altrimenti, perché la contaminazione culturale è una ricchezza. Le biblioteche non sono semplicemente luoghi di lettura o di prestito libri, ma sono sempre più luoghi di confronto, di crescita, delle moderne agorà che, soprattutto nei comuni più piccoli, rappresentano un presidio culturale per la comunità.

Di qui la partnership con 19 cinema del territorio tra i quali anche il Cinema Lux e il Grillo parlante di Asiago e il Cineghel di Gallio, che prima dei film proietteranno sul grande schermo gli spot della Rete delle Biblioteche vicentine. Protagonisti degli spot sono Andrea Pennacchi, il pugile Luca Rigoldi, la cestista nazionale Jasmine Keys, la tatuatrice Samantha Pozza, il pluripremiato arbitro Daniele Orsato, lo stratega della comunicazione Giovanni Diamanti. Persone chiamate a promuovere le biblioteche come luogo dove sviluppare la propria passione. “E dove informarsi -sottolinea Diamanti- Le biblioteche mettono a disposizione gratuitamente un gran numero di quotidiani e periodici, sia italiani che stranieri: un patrimonio di informazione che è la base della democrazia, quella vera, dove i cittadini sono liberi di informarsi e di costruire le proprie opinioni.”

E se è vero che “l’informazione rende liberi”, allora le biblioteche sono un presidio di libertà, visto che, come ha precisato la responsabile della Rete Lidia Zocche, nelle 106 biblioteche vicentine che compongono la Rete si contano oltre 4.000 tra quotidiani e periodici cartacei e oltre 7.000 giornali digitali, tra cui molti stranieri.

c.s