Gli Asiago Newts conquistano la Coppa Italia di Serie C! I Vipers in finale della Coppa di Seria A

Gli Asiago Newts conquistano la Coppa Italia di Serie C!

Gli Asiago Newts si inventano la partita perfetta e con un punteggio (quasi) tennistico di 5-1  affondano i Corsari Riccione conquistando la Coppa Italia di serie C ! 
.
Un match letteralmente dominato che i Newts mettono subito sul binario giusto. In un minuto la partita si mette immediatamente in discesa grazie ad un uno – due targato Testa (poi eletto MVP della partita) e Francesco Rigoni (2 – 0). Riccione non riesce mai ad entrare veramente in partita, subendo l’iniziativa degli avversari e rischiando in diverse occasioni di prendere ancora gol.
.
Nel secondo tempo Asiago, colpisce ancora, ancora con Testa (3 – 0). A metà del secondo tempo una distrazione generale consente a Muccioli di accorciare le distanze (3 – 1). I Newts, pieni di grandissimi ex campioni che hanno fatto la storia di questa disciplina (alcuni vicino ai cinquanta, ma ancora con la fame di vittoria da ragazzini), riordinano le fila e colpiscono ancora, prima con Pertile, poi con Tessari che portano il risultato sul definitivo 5 – 1.  Campioni!

Il video integrale della partita 

Gli Asiago Vipers in finale nella coppa di Serie A

Asiago dilaga contro Verona, che va subito sotto e perde la testa accumulando penalità che rendono qualunque recupero un’impresa epica. L’ 8 – 4 finale è il risultato di una gestione della partita, soprattutto a livello mentale di grandissima maturità da parte dei Vipers. E’ giustamente soddisfatto coach Rigoni per la prestazione che lancia Asiago in finale, ma soprattutto la pone come protagonista assoluta di questa stagione.

“Oggi eravamo carichi – ha dichiarato nel dopo gara Marco Frigo – consci delle nostre possibilità; abbiamo messo a posto le idee e chiuso subito le due partite. Il nostro obiettivo era arrivare in fondo”

La cronaca dei Vipers

Approcciata in maniera perfetta e indirizzata subito sui binari giusti: un paio di errori dei gialloblu, infatti, vengono sfruttati da Lorenzo Campulla che “allarga” Pierobon e lo infila in back e da Dal Sasso pronto a scaricare sotto la traversa il passaggio di Berthod, ottimo in pressione su Perini. Non è finita: al 4’, dopo un provvidenziale recupero difensivo, Francesco Campulla si distende e va fino in fondo, infilando Pierobon sul primo palo. Time out e cambio-portiere per gli scaligeri. Ma 61” più tardi è ancora gol: “Campullino” ispira, Vellar rifinisce di precisione.

Al 7’15” Pernigo (anche il fallo in realtà è di Dal Ben) viene spedito anzitempo sotto la doccia per un colpo di bastone ai danni di Berthod che perderà copiosamente sangue dal naso (senza più rientrare) ma senza tagli o fratture evidenti. Nei successivi 5’ di power-play buona circolazione, ma scarsa “cattiveria” nelle conclusioni. E addirittura Perini ha modo di avanzare indisturbato e, sfruttando forse il “traffico” davanti a Stevan, di accorciare le distanze. Immediata comunque la reazione: gran giocata di Dal Sasso e rovescio nell’angolino ad inchiodare Gadioli. Prima dell’intervallo, e dopo aver gestito male una doppia superiorità, i Vipers mordono anche con la terza linea: Spiller lavora bene il disco per Frigo, a cui viene concesso troppo spazio e lui ringrazia.

Il power-play non è proprio in serata e se ne vanno altri 4’ con l’uomo in più, tra l’altro rischiando grosso sul disco perso da Rodeghiero che spalanca il contropiede di Dal Ben, fermato da Stevan. Scampato il pericolo, Lorenzo Campulla guida la ripartenza, tocco per Spiller che non sbaglia davanti a Gadioli, realizzando la sua prima rete stagionale.

Coach Rigoni richiama in panca Stevan e inserisce Fracaro, subito battuto da Perini in situazione di power-play. I Vipers colpiscono un palo con Lorenzo Campulla; mentre Fracaro sventa col gambale un tentativo di Dal Ben. La partita, spezzettata da varie penalità (e da una direzione di gara da “psicanalisi di gruppo”), non ha più molto da offrire, ma il referto si arricchisce ancora delle reti di Lievore, pescato tutto solo davanti alla porta da Frigo, e nei minuti finali da quelle gialloblù di Perini (“hat trick”), con l’uomo in più, e Marco Raccanelli che “sporca” il tiro di Ederle beffando Fracaro.

Finisce 8-4. Vipers in finale.

A segno per i Vipers Lorenzo CampullaDal Sasso (2), Francesco CampullaFrigoSpillerLievore. Per il Verona i gol di Perini (3) e Raccanelli.

Oggi alle ore 18 al Pala Travain di Padova, gli Asiago Vipers contenderanno al Milano la Coppa Italia in una finale che alle Vipere mancava dall’edizione 2011/12.

Il video integrale della partita 

.
Credit foto: Vanessa Zenobini