L’Asiago Hockey pareggia la serie di Semifinale contro Jesenice

Asiago Hockey Jesenice Semifinale AHL Gara 2 Michele Marchetti

In Gara 2 l’Asiago Hockey vince per 4 reti a 1 contro l’HDD SIJ Acroni Jesenice, pareggiando così la serie di Semifinale della Alps Hockey League.
Un incontro molto combattuto che ha visto gli Stellati andare sotto di una rete nel primo tempo e recuperare le redini del match nel secondo tempo, grazie alle 3 reti realizzate dalla seconda linea di attacco dei Giallorossi, oltre alla rete a porta vuota sul finale.

Nel primo tempo le squadre dimostrano fin da subito di voler giocarsi fino all’ultima goccia di energia per prevalere in questa importante Gara 2 di Semifinale. L’Asiago parte subito forte, e nei primi minuti si dimostra nettamente più “creativa” rispetto agli avversari, che attendono solo alcune piccole lacune difensive dei Giallorossi per provare ad avvicinarsi alla porta difesa da Gianluca Vallini. Ottime le incursioni degli Stellati, che mettono a dura prova la difesa slovena e il loro portiere. Al 16° Jesenice porta pressione in avanti costringendo l’Asiago al fallo e, dopo un minuto di powerplay, gli sloveni trovano la rete del vantaggio grazie ad un tiro rasoghiaccio dalla linea blu che entra a fil di palo. Negli ultimi minuti i Giallorossi tornano a spingere e a bombardare la porta avversaria, ma si va all’intervallo con gli sloveni avanti per 1 rete a 0.

Anche nel secondo periodo il ritmo di gioco rimane molto sostenuto ed entrambe le formazioni creano delle belle occasioni per segnare già nei primi minuti, e al 6° arriva il pareggio dell’Asiago grazie ad un tiro di polso sul secondo palo di Alex Frei, dopo la bella triangolazione con Michele Marchetti e Daniel Mantenuto. Passano tre minuti e lo stesso terzetto riporta pressione in avanti e realizza la rete del vantaggio, con Michele Marchetti bravo a ribattere in rete un rimbalzo concesso dal portiere sloveno. Si torna a giocare e un difensore di Jesenice spedisce il disco in tribuna dalla sua zona di difesa finendo in panca puniti per due minuti, ma gli Stellati non riescono ad approfittare dell’occasione con l’uomo in più. Al 14° è ancora la seconda linea a forzare la mano, Daniel Mantenuto gira dietro alla porta avversaria servendo Alex Frei, che non perdona e porta i Giallorossi avanti per 3 reti a 1. Nei secondi finali Steven McParland ha l’occasione per andare in solitaria, ma l’intervento di un difensore sloveno, al limite della penalità, toglie l’attimo buono all’attaccante asiaghese per il tiro.

La terza frazione di gioco vede ancora gli Stellati spingere in avanti, e Marco Rosa sfiora per due volte la rete da buona posizione. Al 5° minuto l’Asiago si apre in zona di difesa e un attaccante sloveno si trova a tu per tu con Gianluca Vallini, ma il portiere ci mette la pezza e il tiro finisce sopra alla porta. Dopo meno di un minuto arriva un’altra superiorità numerica per i Giallorossi per una carica con bastone ai danni di Alessandro Tessari, che finisce con il volto addosso alla balaustra ma senza conseguenze, ma anche in questa occasione i padroni di casa non riescono a trovare l’occasione giusta per segnare. Al 14° Stefano Marchetti viene punito per una bastonata ad un avversario, ma gli Stellati non offrono molte occasioni agli sloveni e il portiere compie una prodezza sullo scadere del penalty killing. La squadra di Jesenice prova a recuperare lo svantaggio, colpisce anche un palo a 3 minuti dalla sirena e prova a togliere il portiere negli ultimi due minuti, ma l’Asiago chiude i conti con Michele Marchetti, che realizza a porta vuota la rete del definitivo 4 a 1 a poco più di un minuto dalla fine del match.

© RIPRODUZIONE RISERVATA