Nazionale hockey ghiaccio: Daniel Frank eletto capitano degli Azzurri a Riga

Senza il capitano designato, ovvero Thomas Larkin, e con molti altri giocatori assenti per infortunio o per problemi legati al Covid-19, la nazionale italiana di hockey su ghiaccio ha dovuto modificare il proprio assetto anche per quanto riguarda i ruoli all’interno della squadra. Il capitano degli Azzuri in questa edizione del Mondiale Top Division sarà il 27enne Daniel Frank. L’attaccante originario di Merano, ma in forza al Bolzano, è alla sua seconda partecipazione ad una rassegna iridata dopo Colonia 2017. L’esordio con la maglia azzurra risale al 26 luglio 2015 in Italia-Metallurg Magnitogorsk 4-2, Frank ha disputato con il Blue Team 26 partite mettendo a segno 4 gol e 1 assist. I suoi due assistenti saranno Luca Frigo e Alex Petan.

Non si è trattato di una scelta semplice – commenta coach Greg Ireland – ma ritengo che, assieme allo staff tecnico, abbiamo preso la decisione più giusta. Daniel ha la leadership e il carattere di cui il gruppo ha bisogno in un momento come questo, so che Luca e Alex saranno sempre al suo fianco ogni volta che se ne presenterà la necessità”. I 23 azzurri si sono allenati nei giorni scorsi sul ghiaccio della Daugavas Arena e della Arena Riga, l’impianto che ospiterà le partite dell’Italia, agli ordini di Giorgio De Bettin e Fabio Armani. Alla luce della sua positività al Covid-19, infatti, coach Ireland è in Italia in attesa di un tampone negativo che gli consentirebbe di aggregarsi al gruppo azzurro. Stesso discorso per il portiere Jake Smith, i difensori Thomas Larkin, Enrico Miglioranzi e Alex Trivellato, e l’attaccante Markus Gander. “Siamo consapevoli che la squadra di quest’anno è molto giovane – il pensiero dell’allenatore azzurro nella sua lettera aperta – e che, senza alcuni dei giocatori-chiave, dovrà affrontare una sfida monumentale. Competere in ogni partita contro squadre di altissimo livello sarà difficile come non mai. Ma il nostro amore per questo sport, e il nostro orgoglio nell’indossare la maglia azzurra, dovranno rappresentare la motivazione che ci spinge a crescere individualmente e come collettivo. La nostra squadra, i nostri giocatori, noi allenatori: abbiamo tutti un amore infinito per il gioco dell’hockey, e vogliamo dare il massimo. Partita dopo partita. Tempo dopo tempo. Cambio dopo cambio. Per il nome che sta scritto sul davanti della nostra maglia: ITALIA“.

L’esordio dell’Italia al Mondiale Top Division è in programma venerdì 21 maggio alle ore 15.15 contro la Germania.

Credit: FISG

© RIPRODUZIONE RISERVATA