Summer School: a Gallio tre giorni all’insegna della sanità

Si è aperta ieri a Gallio l’ottava edizione della Summer School, la tre giorni di convegni dedicata alla sanità nazionale organizzata da Motore Sanità in collaborazione con la rivista scientifica Mondosanità e il Comune di Gallio.

A relazionare sul tema, ovvero la rivoluzione del Sistema Sanitario Nazionale, alcuni tra i più importanti rappresentanti del mondo scientifico. I punti su cui lavorare, anche in considerazione delle criticità emerse nel corso della pandemia, sono l’assistenza ospedaliera, un nuovo modello ospedale/territorio, la rete di assistenza territoriale e una burocrazia annosa.

Presente all’apertura del convegno naturalmente Emanuele Munari, sindaco di Gallio, comune ospitante di tutta la summer school: “Siamo orgogliosi di ospitare qui per la settima volta consecutiva questo forum sulla sanità che vede protagonisti illustri medici e personaggi politici di spicco e che rappresenta anche un tassello della promozione turistica di Gallio a livello nazionale. È una vittoria essere riusciti a portare avanti l’evento, nonostante il Covid, anche quest’anno e in particolare in coincidenza con l’inaugurazione del nuovo ospedale di Asiago, per il quale mi sono speso a lungo in quinta commissione con l’assessore Lanzarin – spiega Munari – In questi giorni si parla quindi di rivoluzione della sanità, di spending review ma credo che si tratti anche di una rivoluzione della società affinché non si lasci indietro chi non può curarsi con la sanità privata”.

Apprezzamenti sono arrivati anche dall’europarlamentare Brando Benifei, che ha sottolineato l’importanza di parlare di sanità e di operare continui rinnovamenti della struttura sanitaria per restare al passo coi tempi e garantire un’assistenza puntuale.

La Summer School, i cui convegni si svolgono nel rispetto delle normative anti-Covid sia in presenza che da remoto nella sala consiliare del Comune e nelle sale dell’Hotel Gaarten, si chiuderà venerdì pomeriggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA