Asiago, annullato lo spettacolo annuale ‘Fiocchi di Luce’

Lobbia: "Venite ad osservare la magia delle stelle"

Fiocchi di Luce Asiago Nicola Lobbia edizione 2022 annullata

Fiocchi di Luce non s’ha da fare. Questa la decisione dell’amministrazione comunale di Asiago che ha nuovamente rinviato l’evento a causa della pandemia in corso. Già l’edizione del 2021 era stata annullata, con la certezza di ritrovarsi quest’anno in una situazione di maggiore sicurezza. Così non è stato invece e, in considerazione dell’aumento dei contagi che sta interessando tutto il Veneto e dell’affluenza turistica che lo spettacolo musicale pirotecnico attira ogni anno a febbraio, è arrivata la decisione di dare un nuovo appuntamento per il 2023.

“L’Amministrazione Comunale di Asiago, alla luce dell’aumento dei contagi dovuti all’aggravamento della pandemia in atto, considerato che l’evento Asiago Fiocchi di Luce attrae storicamente migliaia di persone tendendo a sviluppare numerosi e pericolosi assembramenti, in via prudenziale ed al fine di evitare ulteriori aggravamenti della situazione epidemiologica, rinvia l’edizione del 2022 a febbraio 2023”, si legge nel comunicato diffuso questa mattina dall’ufficio turistico.

Confermati ‘Art & Ciocc’ e ‘Skyscape’

“Anche quest’anno Fiocchi di Luce è stata rinviata. Abbiamo preso questa decisione guardando anche al calendario delle manifestazioni del mese di febbraio e prudenzialmente abbiamo deciso di sacrificare questo evento proprio per la sua elevata frequentazione, ma allo stesso tempo abbiamo deciso di confermare l’evento gastronomico Art & Ciocc in programma dal 3 al 6 febbraio – commenta Nicola Lobbia, assessore al turismo, che spiega anche – Sembrerà un paradosso annullare un evento pubblico all’aperto, ma bisogna considerare molti aspetti. Il primo, legato ai costi e alla reale possibilità di perdere l’intero valore dell’impegno di spesa per realizzare l’evento, il secondo legato alla possibilità di contingentare l’evento Art e Ciocc adottando un piano di sicurezza per l’area delimitata della mostra mercato, cosa impensabile per Fiocchi di Luce. Non ultimo, il nostro impegno nella promozione del cielo stellato attraverso il progetto Skyscape, sviluppando politiche di tutela e valorizzazione di un patrimonio unico che ancora oggi ci permette di poter osservare le stelle ad occhio nudo. Pertanto il mio invito per quel weekend è di venire in altopiano ad osservare la magia delle stelle, magari scegliendo di salire in cima a qualche montagna accompagnati delle nostre guide naturalistiche nelle diverse escursioni organizzate per tutto il mese di febbraio.”

Per uno spettacolo che salta, dunque, ce n’è uno che nessuna pandemia può rinviare: quello messo in scena ogni giorno dalla natura. Una natura tutta da osservare!

© RIPRODUZIONE RISERVATA