Volley, riprende il via il campionato. La Prima Divisione paga il conto dello stop

Volley Asiago Altopiano

Riaprono i battenti dei campi da pallavolo dopo l’interruzione del campionato decretata dalla FIPAV alla fine dello scorso anno. Ad essere sospese erano state solo le partite, mentre gli allenamenti erano proseguiti regolarmente, ma pur sempre inficiati da contagi, quarantene e lunghe procedure burocratiche per il rientro dopo la malattia. Tutte imposizioni dettate ancora una volta dall’emergenza sanitaria, che inevitabilmente hanno comportato un calo delle prestazioni da parte delle squadre.

A scendere in campo per prima è stata proprio la Prima Divisione femminile dell’Asiago che sabato sera ha incontrato a Piovene il Summano, dopo un rinvio forzato del match con il Towers Perlena per le numerose indisponibilità delle atlete altopianesi. Niente da fare però per la squadra di coach Plebs che, contro ogni aspettativa, soccombe e si lascia sfuggire di mano la possibilità di portare a casa 3 punti preziosi.

Termina quindi con un desolante 3-1 l’incontro e con la necessità a questo punto di dare il meglio alla prossima occasione, che sarà già questo venerdì, stavolta in casa, con la penultima squadra in classifica: il Novale Valdagno.

Va meglio invece all’Under 19 che finalmente ingrana e schiaffa un decisivo 3-1 al Perlena balzando così in cima alla classifica. Una condizione però destinata a modificarsi, sebbene utile a rinfrancare lo spirito delle ragazze e del duo Siviero-Rigoni, dal momento che mancano ancora molte gare da recuperare nel campionato di Terza Divisione.