Strafexpedition 2022: Vigolo e Saggin conquistano la distanza più lunga

Strafexpedition 2022 Simone Vigolo Irene Saggin 50K

Sì è svolta ieri l’edizione 2022 della Strafexpedition corsa di montagna nei luoghi dell’Altopiano che durante la Grande guerra sono stati teatro, per oltre 3 anni, di numerose battaglie.

Circa 250 i partecipanti al via, divisi nelle tre distanze da 20, 35 e 50 km.

La 35 K

I primi concorrenti a tagliare il traguardo sono stati gli atleti della gara da 35 km che in campo maschile ha visto la vittoria di Alberto Pieropan che ha concluso la sua corsa in 3:01:04 davanti al secondo classificato Jacopo Rigoni con il tempo di 3:14:08. Terzo gradino del podio con il tempo di  3:20:55 per Giovanni Bicego.

Nella categoria femminile, prima posizione per Elisabetta Pozza che con una crono di 3:49:40 è riuscita a mettersi dietro  Federica Lionzo (4:04:03) e Ilaria Pedri (4:07:50).

La 50 K

Nella distanza più lunga trionfo per Simone Vigolo che ha concluso la prova con il tempo di  5:06:41; 2^ posizione con 30 minuti di ritardo per Daniele Bellè (5:36:40)  seguito da Mattia Corradin (5:46:02)

Tra le donne, vittoria per Irene Saggin che ha fermato il tempo a 6:16:36. Secondo posto  per Silvia Serafini (6:36:05) e terzo gradino del podio per Giorgia Nichetti con il tempo di 6:41:52.

La 20 K

A conquistare la combattuta prova nella distanza più breve è stato Enrico Gheno con il tempo di 1:44:23 davanti a Gabriele Bagattin (1:45:04) e Daniele Cattani (1:45:54)

In campo femminile trionfo per Sofia Toniolo (2:00:56) seguita con un distacco di poco meno di 19 minuti da Elisa Molena (2:19:39) e Chiara Crestani (2:21:51).


L’arrivo di Simone Vigolo – 1° della 50K

E la vittoria tra le donne di Irene Saggin