Asiago, la nazionale italiana calcio amputati in ritiro pre mondiale

Nazionale italiana calcio amputati

È previsto per questo pomeriggio l’arrivo della squadra nazionale italiana di calcio amputati ad Asiago, dove resterà per tutta la prossima settimana ad allenarsi in vista della finale del campionato mondiale che si svolgerà a Istanbul, in Turchia, dal 30 settembre al 9 ottobre. Una destinazione affezionata per la nazionale, composta da una rosa di atleti che varia tra i 18 anni d’età e i 30 di media, con eccezioni di atleti in ottima forma anche attorno ai 50, che sbarca per il quarto anno consecutivo sull’Altopiano.

Oltre agli allenamenti presso il campo Zotti sotto la guida del coach Renzo Vergnani, sono in calendario due allenamenti-amichevoli, mercoledì 21 alle 17 e sabato 24 alle 10, con una rappresentativa giovanile dell’Asiago 7 Comuni. La nazionale della FISPES, la Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali, entrerà anche nelle classi delle scuole elementari, che martedì 20 e venerdì 23 alle 9.30 andranno a bordo campo per parlare con gli studenti e far provare loro il calcio con le tecniche e gli strumenti degli atleti. Domenica 18 invece, dopo l’allenamento del pomeriggio, don Federico celebrerà una breve funzione e benedirà la squadra.

“Dopo i quattro giorni di ritiro a Pescara e il ritiro in quota ad Asiago, gli atleti si riposeranno qualche giorno per poi partire alla volta di Istanbul, dove resteranno fino al 10 ottobre – spiega Corrado Nichele, preparatore fisico della nazionale – per disputare la finale del mondiale. È già un ottimo risultato aver ottenuto l’accesso alla finale battendosi contro squadre di professionisti, mentre noi siamo per così dire dilettanti, nel senso che non riceviamo compensi, ma l’obiettivo è migliorare il risultato dello scorso mondiale in Messico dove ci siamo fermati agli ottavi di finale.”

I gironi della fase finale del Mondiale

Nazionale italiana calcio amputati