Asiago Hockey: fantastico l’esordio in ICE della squadra del presidente Mantovani

Asiago ICE Hockey League - Graz99ers - Allan McShane

L’Asiago Hockey vince al debutto in ICE Hockey League battendo per 3 reti a 2 la formazione austriaca dei Graz99ers.
Una grande prova di orgoglio dei ragazzi di coach Tom Barrasso, capaci di lottare, soffrire e anche imporsi sugli austriaci alla prima partita assoluta nella prestigiosa lega transalpina.

Asiago ICE Hockey League - Graz99ers - festa gol


Il resoconto del match

Parte bene l’Asiago che nei primi minuti si affaccia spesso dalle parti di Engstrand e al 4’ sfiora il goal del vantaggio con Finoro, che lanciato in contropiede si fa fermare sulla linea di porta da un intervento disperato del portiere svedese. Il Graz poi prende coraggio e al 7’ passa in vantaggio con Granholm, che riceve il puck sulla destra e lo spedisce alle spalle di un incolpevole Fazio. I padroni di casa volano sulle ali dell’entusiasmo e così  l’Asiago per qualche minuto soffre ed è costretto a chiudersi in difesa. Al 13’ Gazzola recupera un disco nel terzo di difesa e lo serve con un lancio preciso a McShane, che se ne va da solo e infila il disco tra i gambali di Ergstrand, siglando l’1-1 e il primo storico goal in ICE Hockey League per l’Asiago. Nei minuti finali altra grande occasione per gli Stellati: Moncada lascia sul posto Bouramman ma da solo contro Engstrand non è sufficientemente freddo per segnare la rete del vantaggio.

Ad inizio frazione gli arancioneri mettono sotto pressione l’Asiago che a tratti fatica ad uscire dal proprio terzo. La situazione poi cambia all’improvviso e la formazione giallorossa assalta con insistenza la porta di Engstrand che si salva in più occasioni sulle conclusioni di Salinitri e Finoro, una addirittura rivista a bordo campo dagli arbitri. Gli uomini di Barrasso nel secondo tempo sprecano tre occasioni di powerplay, pur costruendo buone occasioni al terzo tentativo. A 16’ Salinitri viene penalizzato per ostruzione, ma i Giallorossi non solo subiscono poco il gioco austriaco ma realizzano anche il goal del vantaggio: lettura di gioco da applausi di Gazzola che parte in contropiede, conclude con un tiro che viene respinto da Engstrand, il disco poi carambola sui pattini di Saracino e finisce in porta.

Nella terza frazione l’Asiago può giocare in powerplay dopo sei minuti, ma sono i padroni di casa a colpire in contropiede con Zalewski, che inchioda Fazio sul primo palo. I Giallorossi provano subito a reagire e colpiscono un palo con Misley, bravo ad andarsene in solitaria sulla destra. Si arriva agli ultimi minuti, gli animi si scaldano e scattano due penalità ravvicinate per il Graz e una per l’Asiago. In situazione di 4 vs 4 ecco il momento clou del match: tiro di Gazzola che viene respinto da Engstrand, McShane se ne impossessa, aggira il portiere e serve Salinitri che schiaffa il disco in rete. Mancano 101 secondi al termine del match, il Graz può giocarsi gli ultimi secondi di powerplay per la penalità fischiata a Marchetti ed in più toglie il portiere, ma i Leoni sono dappertutto e resistono fino alla sirena.

Al 60’ grande festa per Barrasso, i suoi ragazzi e per i tifosi giunti sino al Merkur Eisstadion, che possono godersi questo grande debutto in ICE Hockey League culminato con i primi tre punti.

L’Asiago del presidente Mantovani è ora atteso domenica ad Innsbruck per la seconda partita stagionale.

Asiago ICE Hockey League - Graz99ers - Franco Vellar
Bernd Vollmann del Graz da il benvenuto in ICE al Team Leader dell’Asiago, Franco Vellar

Gli highlights della partita

I momenti salienti del match giocato ieri si possono rivedere sul sito della ICE Hockey League a questo Link


Credit: Asiago Hockey, Graz99ers; foto Werner Krainbucher

Asiago Hockey: presentata a Velden la nuova stagione della ICE Hockey League