Covid: vaccini bivalenti, aggiornate le indicazioni per la somministrazione

Vaccini Covid
Prosegue la campagna vaccinale anti Covid-19 con l’estensione delle indicazioni per la somministrazione dei vaccini bivalenti Comirnaty (Pfizer) e Spikevax (Moderna) con più di 1.1 milioni di dosi disponibili nel Veneto.
.
I vaccini bivalenti sono formulazioni che proteggono sia per il virus originario sia per le varianti di Omicron e sono risultati più efficaci come dose di richiamo rispetto ai vaccini monovalenti. I vaccini bivalenti sono inoltre risultati parimenti sicuri rispetto al vaccino monovalente usato fino ad ora.
.
In accordo con le nuove indicazioni, trasmesse dal Ministero della Salute con circolare n. 40319 del 23/09/2022, i nuovi vaccini bivalenti (original/omicron BA.1 e original/omicron BA.4-5) possono essere utilizzati indifferentemente, in ragione delle evidenze di efficacia attualmente disponibili.
.
Allo stato attuale, la somministrazione dei nuovi vaccini bivalenti come seconda dose di richiamo (“second booster”) è raccomandata prioritariamente per le seguenti categorie:
  • per tutte le persone dai 60 anni in su;
  • per tutte le persone dai 12 anni in su con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti;
  • per tutti gli operatori sanitari, gli ospiti e gli operatori delle strutture residenziali;
  • per tutte le donne in gravidanza;
  • per tutte le persone con marcata compromissione della risposta immunitaria, e che hanno già ricevuto un ciclo primario a 3 dosi e una prima dose booster (pertanto per questa categoria si tratta della QUINTA DOSE).
La vaccinazione con i vaccini bivalenti è, inoltre, disponibile come prima o come seconda dose di richiamo (terza o quarta dose) per tutte le persone dai 12 anni in su che ne facciano richiesta.
.
La vaccinazione con i vaccini bivalenti – precisano i tecnici della Prevenzione -, allo stato attuale, è un’importante raccomandazione in vista del periodo autunnale per rafforzare la propria protezione nei confronti delle forme gravi di infezione da SARS-CoV-2. Ad oggi sono state somministrate nella nostra Regione quasi 300.000 dosi di secondo booster”.
.
Sarà possibile prenotare la somministrazione del vaccino attraverso la piattaforma regionale unica (https://vaccinicovid.regione.veneto.it) con le stesse modalità utilizzate per la somministrazione delle dosi precedenti o rivolgendosi ai Medici di famiglia e alle farmacie aderenti alla campagna.
.
c.s