Asiago Hockey: superato di misura l’Unia Oswiecim, oggi l’ultima e decisiva con il Kremenchuk

Ice Hockey Continental Cup 2022 - Tipsport Aréna Nitra Slovacchia - Girone F - Asiago Unia Oswiecim

L’Asiago Hockey conquista la vittoria per 4 reti a 3 nel secondo delle Semifinali di Continental Cup contro i polacchi dell’Unia Oswiecim e riapre le speranze per una possibile qualificazione alle Finali di gennaio.
(Link resoconto)

Oggi tocca all’ultimo appuntamento, che vedrà i ragazzi di coach Tom Barrasso impegnati ancora alle ore 14:30 contro gli ucraini dell’HK Kremenchuk.
(Link streaming)
Mentre stasera alle ore 18:00 scenderanno in campo la squadra di casa dell’HK Nitra, come di consueto nei tornei per Club, e i polacchi dell’Unia Oswiecim.

L’analisi dell’Asiago sugli avversari di oggi: “La formazione non ha a roster giocatori stranieri ed in questo momento è leader del proprio campionato, con 8 vittorie su 10 incontri. Vanta miglior difesa e miglior attacco della Lega. L’età media è piuttosto bassa, appena sopra i 23 anni, anche se però sono presenti giocatori di grande esperienza. Il Top Scorer è il ventiseienne Vitali Lyalka (in foto), nel suo tabellino troviamo 9 gol e 11 assist in 10 partite. I biancoarancio hanno già partecipato alla Continental nel 2015/16, senza però raccogliere grandi soddisfazioni“.

Ice Hockey Continental Cup 2022 - Tipsport Aréna Nitra Slovacchia - Girone F - HK Kremenchuk Vitali Lyalka


Primo tempo difficile per l’Asiago che comincia il match un po’ come lo aveva iniziato contro il Nitra nella serata di ieri. I Giallorossi sono imprecisi nelle uscite di zona e questo rende difficile anche imbastire le manovre offensive. Sono così i polacchi dell’Unia a prendere in mano le redini delle operazioni e a mettere in difficoltà l’Asiago. Dopo pochi minuti di gioco Vankus perde un disco sanguinoso nel terzo di difesa che consente a Soltys di concludere al volo, Fazio però ci arriva con una gran pinzata. Al 8’ e al 10’ vengono fischiate due penalità praticamente consecutive per gli Stellati che capitolano sul finire della seconda per mano di Padakin, che devia in rete un passaggio di Ahopelto. A quattro minuti dal termine in panca dei puniti ci va Erofeev e l’Asiago trova il goal del pari sfruttando un errore difensivo dell’Oswiecim: Saracino intercetta il disco e lo serve a McShane, che mette a sedere Lindskoug e deposita il puck in fondo al sacco. L’Asiago chiude il tempo in crescendo, guadagnandosi anche una penalità allo scadere del tempo che potrà sfruttare nel corso della seconda frazione.

In apertura di frazione centrale l’Asiago sfrutta la superiorità numerica con Saracino, che riceve da McShane, si accentra e deposita il disco a fil di palo per il vantaggio Stellato. La squadra Giallorossa  ha poi due occasioni per giocare in powerplay, una al 3’ ed una all’8’, ma di fatto l’unica occasione pericolosa è rappresentata da una triangolazione conclusa troppo centralmente da Finoro. Al 13’ la seconda linea fraseggia bene nel terzo d’attacco, disco che passa da Saracino a Michele Machetti ed infine a Misley, che in mischia davanti alla porta segna il 3-1. Pochi secondi dopo i Leoni incappano in una penalità ma il powerplay polacco si limita ad alcune conclusioni dal perimetro affidate per lo più ad Erofeev, puntualmente neutralizzate da Fazio. Il portiere Giallorosso è poi decisivo a pochi secondi dalla sirena nel neutralizzare un tiro da ottima posizione di Cichy.

Il terzo tempo si apre con un goal fantasma dell’Unia che non viene convalidato dagli arbitri dopo la visione dei replay, perché il disco non aveva attraversato completamente la linea di porta. Dal canto suo l’Asiago invece non rimane a guardare e al 3’ segna il 4-1 con Moncada, che se ne va in solitaria sulla sinistra, si libera di un difensore e batte Lindskoug con una gran finta e un tiro sopra il gambale. La partita prosegue con due penalità quasi consecutive fischiate all’Asiago che però si difende sempre con efficacia. Al 13:55 l’Oswiecim accorcia con Da Costa che dallo slot spedisce in rete un passaggio di Szczechura. I Giallorossi poi gestiscono la partita senza particolari patemi, scampando anche ad un altro powerplay polacco. A 16 secondi dal termine però una deviazione sotto porta di Dziubinski mette fuori causa Fazio e fissa il risultato sul definitivo 4-3.


Ore 14:30 HK Kremenchuk – Asiago Hockey

Ore 18:00 Unia Oswiecim – HK Nitra


La classifica e il calendario del Girone F

Classifica

Venerdì 18 novembre

Ore 14:30 Unia Oswiecim – HK Kremenchuk  4 – 2
Ore 18:00 HK Nitra – Asiago Hockey  5 – 2

Sabato 19 novembre

Ore 14:30 Asiago Hockey – Unia Oswiecim  4 – 3
Ore 18:00 HK Nitra – HK Kremenchuk  7 – 3

Domenica 20 novembre

Ore 14:30 HK Kremenchuk – Asiago Hockey
Ore 18:00 Unia Oswiecim – HK Nitra


Credit: foto Serena Fantini, HK Kremenchuk

Asiago Hockey: esordio amaro in Continental Cup contro il Nitra, oggi la sfida con i polacchi

© RIPRODUZIONE RISERVATA