Apre oggi il primo bando per la creazione di Comunità energetiche rinnovabili

Questo primo bando sulle Comunità Energetiche Rinnovabili (CER) è un tassello fondamentale per dare sostegno alla costituzione di queste comunità che sono per noi essenziali. Insieme a fotovoltaico e idrogeno, infatti rappresentano i caposaldi delle linee strategiche del nuovo piano energetico regionale che stiamo ultimando. Per Regione del Veneto questi sono i perni della transizione energetica del sistema socio economico regionale che vogliamo realizzare, puntando alla produzione di energia da fonti rinnovabili, in ottica di una progressiva indipendenza a livello energetico per tutto il territorio regionale”.

Così l’Assessore regionale allo sviluppo economico ed energia Roberto Marcato annuncia l’apertura del bando di finanziamento che sostiene la creazione e lo sviluppo delle nuove Comunità di Energia Rinnovabile, in attuazione degli interventi del PR Veneto FESR 21-27 dedicati alle Comunità energetiche che apre il 1° febbraio.

L’interesse per le comunità energetiche è decisamente molto elevato – sottolinea con soddisfazione l’Assessore Marcato – giusto per fare un esempio abbiamo avuto oltre 600 iscritti al webinar promosso dalla Direzione Ricerca Innovazione e Competitività Energetica della Regione, durante il quale verranno illustrate le finalità del bando, gli ambiti di intervento, le modalità di presentazione della domanda e le spese ammissibili al finanziamento. Un numero che dimostra quanto le comunità energetiche in Veneto stanno davvero per diventare realtà”.

La finalità del bando, che stanzia 1.000.000 di euro, è quella di sostenere la creazione e lo sviluppo delle nuove Comunità di Energia Rinnovabile, attraverso il finanziamento dell’analisi preliminare e la costituzione di CER. La gestione amministrativa del bando è affidata ad AVEPA. Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate dalle ore 10.00 del giorno 1° febbraio 2024 e fino alle ore 17:00 del giorno 29 febbraio 2024, tramite il sistema informativo regionale “SIU”.

c.s