Gomarolo ricorda lo scoppio della polveriera

Si celebrerà oggi pomeriggio alle 14.30 la commemorazione organizzata dall’Associazione Gomarolo per ricordare la tragedia dello scoppio della polveriera di Contrà Trotti, avvenuta nella notte tra il 23 e il 24 ottobre del 1918.

Poco dopo la mezzanotte un deposito di esplosivi dell’Esercito Italiano situato in contrada Trotti venne colpito da una bomba austroungarica. L’esplosione uccise 300 soldati italiani che transitavano in un convoglio e fece piovere esplosivi e schegge incandescenti sul sottostante abitato di Gomarolo, radendo al suolo case e stalle. Crollò persino il tetto della Chiesa. Un unico civile rimase ucciso.
In quei giorni si distinsero alcuni militari per l’aiuto che apportarono alla popolazione del luogo, poi premiati con delle medaglie al valore.

Alle 14.30 verrà celebrata la Santa Messa presso la chiesa di Gomarolo, per poi salire in corteo, accompagnati dalla banda musicale di Fontanelle, fino al Capo di Contrà Trotti dove sono previsti la deposizione di una corona d’alloro e l’intervento delle autorità civili presenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA