Asiago in lutto: tutta la comunità si stringe alla famiglia di Giulia Rigon

Il messaggio del Sindaco, Roberto Rigoni Stern

Comune Asiago lutto omicidio Giulia Rigon Roberto Rigoni Stern Sindaco

Dopo la notizia dell’arresto del compagno di Giulia Rigon, e i risultati dell’autopsia che hanno evidenziato che la giovane Asiaghese purtroppo è vittima di un femminicidio, il Sindaco del comune di Asiago, Roberto Rigoni Stern, ha disposto la legatura delle bandiere esposte sul Municipio in segno di lutto e di vicinanza alla famiglia della ragazza da parte di tutta la comunità.

Non avremo mai pensato, oggi, vigilia di Natale, di dover listare a lutto le bandiere del nostro municipio, non avremo mai pensato che la nostra Comunità potesse essere al centro di una vicenda drammatica che ci porta a vivere con angoscia questo momento, non avremmo mai pensato che un uomo potesse arrivare a fare tanto. A noi resta il rimpianto di non avere potuto fare veramente tutto per evitare questo. Un abbraccio ai tuoi famigliari. R.I.P. Giulia

Parole di cordoglio sono arrivate anche dal consigliere Monica Gios: “Bandiere a lutto per Giulia una nostra sorella, una nostra figlia, una nostra nipote, una donna a cui è successo di incontrare la cieca violenza maschile che prevarica tutto. La nostra comunità si stringe attorno alla famiglia in segno di solidarietà e ne condivide il dolore per questa grave perdita. Un saluto a Giulia, che trovi la pace nelle braccia di Dio.”


Omicidio di Bassano: arrestato il compagno di Giulia Rigon