Enego: consegnata la nuova ambulanza all’Associazione di Volontariato ‘Monte Lisser’

Un mezzo più recente e performante, concesso in comodato d’uso gratuito per supportare l’attività di primo soccorso e trasporto di malati svolta a Enego dall’associazione di volontariato Monte Lisser: a consegnarlo, sabato mattina, è stata l’ULSS 7 Pedemontana, in occasione di una piccola cerimonia svoltasi alla presenza del Direttore Generale Carlo Bramezza, del sindaco di Enego Ivo Boscardin e del presidente dell’Associazione Monte Lisser Gianluca Frison.

L’ambulanza consegnata andrà a sostituire un veicolo che aveva già raggiunto ormai il limite di chilometraggio previsto e andrà ad affiancare un altro mezzo di soccorso già in dotazione all’Associazione Monte Lisser, che come noto con il coordinamento del SUEM 118 di Vicenza gestisce sia gli interventi di primo soccorso nell’area di Enego, trasportando i pazienti all’ospedale di Asiago o di Bassano del Grappa, sia un prezioso servizio di trasporto per i cittadini – per lo più residenti – allettati, o comunque non in grado di muoversi con mezzi propri, che necessitano di una visita o di un esame specialistico all’ospedale di Asiago. In totale sono circa un centinaio l’anno le missioni svolte dai volontari dell’Associazione.

Sull’importanza del contributo garantito alla comunità dai volontari dell’Associazione Monte Lisser richiama l’attenzione anche il sindaco di Enego Ivo Boscardin: «Naturalmente ringraziamo l’ULSS 7 Pedemontana per questa ulteriore dimostrazione di sostegno. Allo stesso tempo, l’incontro di oggi rappresenta per noi un’importante occasione per un riconoscimento quanto mai doveroso verso i volontari dell’Associazione Monte Lisser, che da quasi vent’anni si mettono generosamente a disposizione h24 per assicurare alla nostra comunità e ai nostri ospiti un servizio prioritario, perché legato alla salute, contribuendo così a creare un clima di vita sereno nel nostro paese».

«Come associazione ci siamo costituiti nel 2002 – racconta il presidente Gianluca Frison – e abbiamo iniziato la nostra attività il 1 maggio 2003. Da allora non ci siamo mai fermati, grazie all’importante sostegno dell’Unione Montana dei 7 Comuni e della Regione Veneto, oltre naturalmente che dell’Azienda socio-sanitaria. Siamo una trentina di volontari, tutti di Enego: lavoratori, pensionati e casalinghe che mettono a disposizione il proprio tempo, come possono, chi durante la settimana, chi di notte, chi nei week end. La difficoltà principale in questo momento è rappresentato dal garantire il naturale ricambio tra i volontari, anche se devo dire che negli ultimi mesi siamo riusciti a coinvolgere circa una decina di nuovi associati, che a breve inizieranno la formazione con l’obiettivo di essere pronti per l’estate, quando con la stagione turistica inevitabilmente aumentano anche le richieste di intervento».

Proprio la formazione è un aspetto fondamentale, come sottolinea la dott.ssa Giulia Castiglione, responsabile del Pronto Soccorso di Asiago: «L’orografia e l’estensione dell’Altopiano rappresentano sicuramente un elemento di difficoltà in più per garantire la tempestività dei soccorsi. Per questo motivo l’attività dei volontari dell’Associazione Monte Lisser è particolarmente importante. Volontari che, voglio ricordarlo, sono tutti perfettamente formati e accreditati dalla Regione Veneto per l’attività di soccorso e che possono sempre contare anche sul supporto di personale e mezzi dell’Azienda, nei casi in cui se ne ravvisa la necessità».

C. stampa

La gallery

Il video della cerimonia di consegna

Credit foto: Visit Enego – ULSS 7 – Nicola Finco
Credit video: Visit Enego