La pioggia d’agosto rinfresca il bosco: benvenuti porcini!

Ecco tutti i criteri per vivere il bosco rispettando i regolamenti di raccolta funghi

Porcini
Foto di Matteo Pesavento

Dopo la lunga siccità che ha consumato prati e boschi dell’Altopiano, finalmente le abbondanti piogge che irrigano la montagna da ferragosto hanno dato il via anche a un’esplosione di deliziosi profumi nel sottobosco. Merito dei pregiati porcini, spuntati ormai in abbondanza in molti luoghi e già abbondantemente raccolti giorno per giorno dai tanti fungaioli che, dotati della loro esperienza, li hanno saputi trovare non appena si è presentato il momento propizio. Inutile domandare ad un fungaiolo dove poter raccogliere un po’ di quel prezioso prodotto del bosco: quasi nessuno rivela i propri posti fortunati!

Ogni buongustaio ama i funghi e, oltre ad ordinare un gustoso piatto di tagliatelle ai porcini o una pizza con le scaglie di porcino a crudo, molto probabilmente desidererebbe raccoglierne qualcuno con le proprie mani almeno una volta nella vita… Ma attenzione, vietato farsi prendere dall’entusiasmo! La raccolta di funghi è regolamentata dall’Unione Montana e prevede determinati vincoli: via libera ai residenti dell’Altopiano, necessario invece per i non residenti essere in possesso della ricevuta del versamento di un contributo che costituisce titolo per la raccolta valido per tutto il territorio dell’Altopiano, da esibire unitamente a un documento d’identità. Per quanto riguarda le giornate di raccolta, stop ai residenti mercoledì e giovedì; buona fortuna ai non residenti invece solo il martedì, il venerdì e la domenica. Consentita per tutti invece la raccolta nei giorni festivi infrasettimanali.

La quantità massima per la raccolta giornaliera è pari a 3 chili, di cui non più di uno per ogni specie.

In merito al permesso per la raccolta dei funghi, sono state quest’anno applicate delle maggiorazioni non indifferenti: 12 euro per il giornaliero, 24 euro per il settimanale, 55 euro per il mensile. Modifiche anche sulle formule a lungo termine: il titolo stagionale viene ora sostituito da mensile 2+1 che prevede l’omaggio di una mensilità all’acquisto simultaneo di due mensilità. I permessi vengono rilasciati dall’Unione Montana e presso i pubblici esercizi autorizzati dall’ente.

Occhi aperti e buona stagione dei porcini!


Unione Montana: le tariffe per la raccolta funghi sull’Altopiano

© RIPRODUZIONE RISERVATA