Museo dell’Acqua Asiago

Il Museo dell’Acqua  è stato progettato dal Gruppo Speleologico Settecomuni e poi presentato al Comune di Asiago nel 1998. La struttura si compone di un’antica casa coloniale  e da un’ampia zona di pascolo e bosco. La casa venne ristrutturata grazie ad un finanziamento della Comunità Europea, destinato al progetto “Museo dell’Acqua”. Lo scopo principale di questo museo è quello di promuovere e diffondere la cultura dell’acqua, considerata una delle risorse vitali dall’uomo, incoraggiare la sua conservazione e la sua conoscenza della risorsa acqua dal punto di vista scientifico, storico, sociale e artistico.

Il museo è costituito da 4 sale espositive, una sala proiezione, un’aula didattica, una biblioteca, un laboratorio analisi acque ed una foresteria dedicata ai ricercatori.Tra le sezioni museali troviamo: l’acqua è un bene indispensabile che acquista un valore sempre maggiore, il rapporto tra l’acqua e il territorio, che ha un’imponente circolazione d’acqua sotterranea, la vita, il lavoro, come l’uso dell’energia idraulica che ha dato luogo ad attività industriali, il divertimento dato dagli sport invernali come il pattinaggio sul ghiaccio e sci, i luoghi delle creature fantastiche come laghetti, valli rocciose e sorgenti sono i luoghi misteriosi dove si svolgono le storie, e la guerra, infatti durante la Grande guerra sia le truppe italiane  e le truppe austro ungariche realizzarono grandi opere idrauliche dalle sorgenti fino alle trincee più lontane.

Inoltre il museo offre la possibilità di intraprendere un sentiero didattico chiamato “Anello dell’Acqua”, un percorso di circa 2 Km che ti porta alla scoperta di testimonianze naturalistiche e storiche del territorio. Durante questo percorso sarà possibile osservare fenomeni carsici, le trincee e le postazioni mitragliatrici della Prima Guerra Mondiale, alcuni manufatti che venivano utilizzati per la raccolta delle acque meteoriche ( cisterna in lastre di pietra, il pozzo e le pozze d’alpeggio) e per ultimo troviamo l’antica mulattiera comunale chiamata “Prìa dell’acqua” e i toponimi cimbri relativi all’acqua.

Per i più piccoli, da pochi anni, è stata installata la Kinderloch, che prevede un percorso da fare a carponi, dove potranno avventurarsi lungo il cunicolo accompagnati da segnali luminosi, commenti sonori e sorprese fino alla sala delle meraviglie. Nella sala, prima di uscire scopriranno stalattiti, stalagmiti, vaschette e colate, come in una vera grotta. L’età consigliata è dai sei ai dodici anni di età.

Infine come integrazione degli argomenti trattati vengono organizzate delle mostre temporanee, conferenze e laboratori per i visitatori più piccoli.


Come arrivare

Indirizzo: Via Casa del Pastore, 11 – Asiago


Informazioni

Il museo è aperto tutti i giorni dal 26 dicembre al 5 gennaio dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00. Luglio e agosto e durante le festività natalizie tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00.

Per info e visite: tel. 0424 463170 – Sito Web