Chiesa di San Giovanni Battista

La chiesa di San Giovanni Battista si trova nella località di Stoccareddo, una frazione del comune di Gallio. Il 9 novembre 1669 alcuni abitanti di Stoccareddo e Zaibena desideravano costruire una propria chiesa nel paese a causa dell’eccessiva distanza con la chiesa di Gallio. I lavori di costruzione iniziarono nel 1971.

Nel 1906 la vecchia chiesa con un solo altare, venne sostituita da una nuova con ben tre altari. Purtroppo la chiesa ebbe breve vita, perché venne distrutta assieme a gran parte del paese durante la Prima Guerra Mondiale.

La costruzione della nuova chiesa si basa sul progetto di Vincenzo Bonato e venne eretta tra il 1922 e il 1923. L’attuale chiesa venne dedicata a San Giovanni Battista Decollato che è il patrono della parrocchia di Stoccareddo e Zaibena e si celebra ogni 29 di agosto.

La chiesa è caratterizzata da un’ampia facciata a capanna affrescata con pitture liberty, tra le quali è presente un affresco raffigurante la consegna ad Erodiade della testa del Battista poggiata sopra un piatto.

All’interno della chiesa è possibile ammirare quattro altari in marmo locale e una via Crucis su tela composta da immagini del volto di Cristo, accuratamente incorniciate. Posta dietro l’Altare Maggiore troviamo la pala con la Decollazione di San Giovanni, raffigurante la scena di Giovanni Battista che sta per essere decapitato, dipinto da Dante Bizzotto nel 1950, il quale prese ispirazione dalla copia di Tiepolo. Sempre sul presbiterio sono posizionate la tavola con la Beata Giovanna Maria Bonomo di Luciano Bartoli e un crocifisso in legno realizzato in occasione del giubileo del 1983.

Grazie al valore artistico di questa chiesa, venne giudicata come “monumento di interesse nazionale” dalla Sovrintendenza dei beni Culturali dell’Impero. Tutt’ora viene considerata unica, grazie alla sua originalità dal punto di vista architettonico, infatti lo stile in cui è stato costruito l’edificio viene definito “stile gotico alpino”.


Come arrivare

Indirizzo: Piazza S. Giovanni Battista – Stoccareddo di Gallio


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA